STUDIO DI PSICOLOGIA E PSICOTERAPIA ROMA
Per fissare un appuntamento: 328.0333877 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Primo colloquio gratuito


  • "Mi piace come ascolti, fai venir voglia di parlare." Gianrico Carofiglio

  • "L'amore non vuole avere, vuole soltanto amare." Hermann Hesse

  • "Non è forte colui che non cade mai, ma colui che cadendo si rialza." Goehte

  • "Anche se il timore avrà sempre più argomenti, tu scegli la speranza." Seneca

L'Ansia Sociale

L'ansia sociale, o fobia sociale, è un vissuto psicologico caratterizzato da una intensa paura di affrontare situazioni sociali e relazionali, nelle quali una persona tende a sentirsi osservata ed esposta a valutazioni o a giudizi critici da parte di altri, e ad avere il timore di agire in modo inadeguatoansia-sociale-psicologo-romaOltre a questi vissuti psicologici, inoltre, nelle varie situazioni in cui si attiva l'ansia sociale una persona può avvertire anche la presenza di un'ansia anticipatoria, ovvero di un'ansia che inizia giorni o settimane prima del momento in cui si dovrà affrontare una determinata situazione relazionale, dei continui ripensamenti a situazioni in cui si è avuta l'impressione di non essere stati particolarmente capaci, il timore di parlare troppo forte o troppo piano oppure di non essere capiti, la presenza di pensieri che si accavallano o che scorrono troppo velocemente, la preoccupazione che le proprie opinioni possano non interessare agli altri oppure il timore di essere considerati poco gradevoli da un punto di vista fisico ed estetico. Inoltre, nell'ansia sociale si presentano anche una serie di sintomi fisiologici, quali, ad esempio, la tachicardia, il rossore eccessivo sul volto, la sudorazione, le tensioni muscolari, i disturbi gastrointestinali, le palpitazioni, la nausea, il balbettio oppure la voce tremante. 

Come si vede, dunque, l'ansia che si attiva nei vari contesti relazionali può essere vista anche come una sorta di zavorra esistenziale che può portare ad evitare o a limitare la presenza in diverse situazioni sociali, ostacolando in tal modo il naturale e libero fluire della vita, ed incidendo sulla dimensione familiare, relazionale ed affettiva di una persona.

psicologo-roma-ansia-socialeVa aggiunto, inoltre, come vi possano essere due tipologie di ansia sociale: l'ansia sociale specifica e l'ansia sociale generalizzata. Nell'ansia sociale specifica il timore si presenta solo in determinate situazioni relazionali, che possono variare da persona a persona, mentre nell'ansia sociale generalizzata le paure vengono vissute nella quasi totalità delle situazioni sociali. I contesti relazionali in cui le persone avvertono una fobia sociale possono essere numerosi: difatti, possono indurre vissuti di ansietà sociale, ad esempio, il parlare in pubblico, l'essere al centro dell'attenzione, l'esprimere la propria opinione in gruppo, prendere la parola in una riunione, partecipare ad incontri o iniziative sociali, avere appuntamenti sentimentali, conoscere nuove persone, entrare nei locali pubblici oppure usare mezzi di trasporto pubblici, effettuare delle attività sotto lo sguardo altrui, partecipare a feste, frequentare la scuola, affrontare un esame, avere un colloquio di lavoro, parlare con persone che si reputano importanti o autorevoli, rapportarsi con i colleghi sul posto di lavoro, oppure, più in generale, in tutte quelle situazioni esistenziali in cui ci è richiesta una certa esposizione.

Da un punto di vista psicologico, inoltre, le cause che determinano l'ansia sociale possono essere varie e diversificate. Fermo restando la specificità di ogni vissuto psicologico, difatti, alla base di una situazione di ansia sociale vi può essere, ad esempio, un certo disequilibrio tra il mondo interno di una persona e la realtà esterna, percepita infatti come minacciosa e fonte di tensioni. Da questo punto di vista, quindi, l'ansia sociale può essere considerata come un segnale evolutivo e trasformativo poiché invita ad un migliore ascolto e ad una migliore conoscenza di sé stessi, vale a dire ad un ampliamento ed accrescimento del proprio mondo interno, per giungere in tal modo ad una equilibrata e serena relazione anche con i contesti sociali esterni. Inoltre, sempre come esempio, è possibile che alla base dell'ansia sociale vi possa essere anche la necessità di una maggiore conoscenza e consapevolezza delle oggettive ed obiettive capacità personali che consentirebbero, quindi, di vivere con più calma e naturalezza le varie situazioni relazionali. E conseguentemente agli esempi su esposti, è inoltre possibile che una migliore conoscenza di sé stessi e delle proprie specificità caratteriali riesca gradualmente a determinare la possibilità di frequentare contesti relazionali e sociali più affini alla propria intima natura, e quindi, proprio per questo, vissuti con più autenticità e tranquillità.

Attraverso un percorso psicologico, allora, è possibile gradualmente comprendere, elaborare e quindi superare le cause che determinano vissuti di ansia sociale. E sempre attraverso un percorso psicologico, è inoltre possibile scorgere dentro sé stessi varie capacità, specificità e risorse caratteriali, al fine di giungere ad una migliore consapevolezza e ad una personalità più ampia, riuscendo in tal modo a vivere con naturalezza e serenità i vari contesti sociali.

Richiedi una consulenza

Per qualsiasi informazione o per fissare un appuntamento si può contattare direttamente il numero di cellulare 328.0333877. E' inoltre possibile utilizzare anche il sottostante modulo:





Il Dott. Luca Coladarci garantisce il massimo riserbo circa il trattamento dei dati personali acquisiti nello svolgimento della sua pratica clinica (informativa ex D. Lgs. Nr 196/03)

Psicologo a Roma

Il Dott. Luca Coladarci riceve in:
Via Taranto, 34 Roma
Fermate Metro A: SAN GIOVANNI e RE DI ROMA
Fermata Metro C: LODI
(zona San Giovanni, Re di Roma, Tuscolana, Appio Latino, Termini, San Lorenzo, Pigneto)

fermate-metro-studio-psicologo-roma

Leggi tutto...

Chi è lo psicologo

Lo Psicologo è un professionista laureato in Psicologia, abilitato alla professione ed iscritto all'Albo Professionale. Lo psicologo può fare diagnosi, valutazioni ed interventi di prevenzione e consulenza. 

Questo sito fa uso di cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione.